La Legge di Jante.

In tutti i paesi della Scandinavia è difficile trovare qualcuno che non conosca questa legge. Benché essa esista sin dall’inizio della civiltà, è stata enunciata ufficialmente solo nel 1933 dallo scrittore Aksel Sandemose nella novella “Un rifugiato supera i propri limiti”.
Tenterò di riassumerla qui, con le mie parole:
“Tu non vali niente, a nessuno interessa ciò che pensi, la mediocrità e l’anonimato sono la scelta migliore. Se agirai cosí, non avrai mai grandi problemi nella vita“.
La Legge di Jante focalizza, nel suo contesto, il sentimento di gelosia e invidia che a volte dà tanto alla testa delle persone. Questo è uno dei suoi aspetti negativi, ma c’è qualcosa di molto piú pericoloso.
È grazie ad essa che il mondo è stato manipolato in tutte le maniere, da gente che non teme il commento degli altri e finisce per fare il male che vuole. Stiamo ancora assistendo a una guerra inutile in Iraq, che continua a costare molte vite; vediamo un abisso enorme fra i paesi ricchi e i paesi poveri, ingiustizia sociale dovunque, violenza sfrenata, persone che sono costrette a rinunciare ai propri sogni a causa di attacchi ingiusti e codardi. Prima di scatenare la seconda guerra mondiale, Hitler aveva dato vari segnali delle sue intenzioni, e quello che lo fece andare avanti fu il sapere che nessuno avrebbe osato sfidarlo a causa della Legge di Jante.
La mediocrità può essere comoda, finché un giorno le persone si domandano: “ma perché nessuno ha detto niente, quando tutti vedevano che sarebbe accaduto? “
Semplice: nessuno ha detto niente perché neanche loro hanno detto niente.
Dunque, per evitare che le cose peggiorino sempre di piú, è forse il momento di scrivere la anti-Legge di Jante:
“Vali piú di quanto tu pensi. Il tuo lavoro e la tua presenza su questa Terra sono importanti, anche se tu non lo credi. Chiaro che, pensando cosí, potrai avere molti problemi perché stai trasgredendo la Legge di Jante – ma non lasciarti intimidire, continua a vivere senza paura, e alla fine vincerai”.P. Coelho

Per tanti motivi trovo questo testo oltremodo opportuno al mio tempo attuale.

P.S. : Rispondendo alla citazione di qualcuno … vale la pena di lottare anche per le cose senza le quali si può vivere.

Questa voce è stata pubblicata in Altro e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Legge di Jante.

  1. Eli scrive:

    Non sai di che cosa parli.. Nello svedese , norvegese ci stanno , come nell’italiano, tante sfumature… Non tentare più … Di riassumere intendo

  2. bosh scrive:

    Sicuramente, ma ti consiglio di fare i tuoi commenti all’autore del testo ( http://it.wikipedia.org/wiki/Paulo_Coelho ). E inoltre ti consiglio anche di non dare ordini quando non ne hai nessun titolo. Fà un pò ridere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.