b0sh.net

Proudly debugging the system since 1981

Tag: citazioni

Tv indegna di un paese civile

Tv indegna di un paese civile

S.B.

Mi trovo assolutamente d’accordo. Facciamo cosi, spegnamo tutte le televisioni italiane e importiamo una decina di canali a caso tra USA e UK, rigorosamente non tradotti e in tempo reale per almeno 1 anno. Poi, dopo che il pubblico ha visto la differenza, ripensiamo la televisione italiana. Male che vada abbiamo imparato tutti un pò di inglese e/o diventiamo meno teledipendenti.

Come ogni mail di richiesta di assistenza dovrebbe iniziare …

Chiedo umilmente e prostrandomi a terra […]

Da una mail realmente ricevuta a gennaio 2009.

Economia per lunatici

2768719983_962780aa36_m
fasi di budget calanti” = Siamo in bancarotta

People

People hates people that has theories about people

P.S. : People hates people that lies to people …

Scienza che spacca

“Con 30 minuti di videogaming violento si riduce l’attivita’ del lobo
frontale, che controlla la concentrazione, e si aumenta l’attivita’
dell’amigdala, che coordina memoria a lungo termine e controllo
emotivo”

– Bruce Barthlow, Universita’ del Missouri-Columbia

Dalle virgolette di punto-informatico di oggi.

Se ne deduce quindi che i videogiochi portano ad un deficit dell’attenzione ma allo stesso tempo a quella che si potrebbe chiamare saggezza. Chissa com’è che non ne sono molto convinto. Ne sono convinto che questo sia un bene per chi porta la bandiera della non censura dei videogame ( memoria, istintività e freddezza sono caratteristiche dei predatori).

Da parte mia credo molto di più alla celebre frasetta su pacman:

Se Pacman avesse influenzato la nostra generazione staremmo tutti saltando in sale scure, masticando pillole magiche ed ascoltando musica elettronica e ripetitiva.

K. Wilson, Nintendo Inc., 1989

E infatti le discoteche e le pasticche di ecstasy non sono mai esistite.

La programmazione …

Programmare crea dipendenza, è l’unica droga che ti pagano per usare.

La prima volta è gratis, la seconda vieni assunto.

Mattia Landoni ( Web President )

Una carriera

Il mio lavoro è di genere diverso, si chiama carriera.

Una carriera è un tipo di lavoro che vuoi piu di ogni altra cosa e per il quale rinunci a tutto e quando ce l’hai ti rendi conto che non vale tanto e non hai piu una vita

BorderTown

Giusto per rientrare in argomento

Qualche verità assoluta

  • Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti. (Umberto Eco)
  • I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi. Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti. Insieme sono una potenza che supera l’immaginazione. (Albert Einstein)
  • Non ho paura dei computer, ma della loro eventuale mancanza. (Isaac Asimov)

… per chiarire che questo non è un blog di design. 😉

La Legge di Jante.

In tutti i paesi della Scandinavia è difficile trovare qualcuno che non conosca questa legge. Benché essa esista sin dall’inizio della civiltà, è stata enunciata ufficialmente solo nel 1933 dallo scrittore Aksel Sandemose nella novella “Un rifugiato supera i propri limiti”.
Tenterò di riassumerla qui, con le mie parole:
“Tu non vali niente, a nessuno interessa ciò che pensi, la mediocrità e l’anonimato sono la scelta migliore. Se agirai cosí, non avrai mai grandi problemi nella vita“.
La Legge di Jante focalizza, nel suo contesto, il sentimento di gelosia e invidia che a volte dà tanto alla testa delle persone. Questo è uno dei suoi aspetti negativi, ma c’è qualcosa di molto piú pericoloso.
È grazie ad essa che il mondo è stato manipolato in tutte le maniere, da gente che non teme il commento degli altri e finisce per fare il male che vuole. Stiamo ancora assistendo a una guerra inutile in Iraq, che continua a costare molte vite; vediamo un abisso enorme fra i paesi ricchi e i paesi poveri, ingiustizia sociale dovunque, violenza sfrenata, persone che sono costrette a rinunciare ai propri sogni a causa di attacchi ingiusti e codardi. Prima di scatenare la seconda guerra mondiale, Hitler aveva dato vari segnali delle sue intenzioni, e quello che lo fece andare avanti fu il sapere che nessuno avrebbe osato sfidarlo a causa della Legge di Jante.
La mediocrità può essere comoda, finché un giorno le persone si domandano: “ma perché nessuno ha detto niente, quando tutti vedevano che sarebbe accaduto? “
Semplice: nessuno ha detto niente perché neanche loro hanno detto niente.
Dunque, per evitare che le cose peggiorino sempre di piú, è forse il momento di scrivere la anti-Legge di Jante:
“Vali piú di quanto tu pensi. Il tuo lavoro e la tua presenza su questa Terra sono importanti, anche se tu non lo credi. Chiaro che, pensando cosí, potrai avere molti problemi perché stai trasgredendo la Legge di Jante – ma non lasciarti intimidire, continua a vivere senza paura, e alla fine vincerai”.P. Coelho

Per tanti motivi trovo questo testo oltremodo opportuno al mio tempo attuale.

P.S. : Rispondendo alla citazione di qualcuno … vale la pena di lottare anche per le cose senza le quali si può vivere.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén