b0sh.net

Proudly debugging the system since 1981

Tag: hardware Pagina 1 di 2

I cavi usb

Via XKCD

No ma i rumors dicono che il mac book pro sta per uscire

Eh beh, i mac user sono i meglio. Per i mac vendor ovviamente.

Sistemphone

Segnalo questo negozio online di componentistica per cellulari per due motivi. Uno ha salvato il mio N80 dalla discarica, due si sono comportati in modo ineccepibile. Pagato martedi, giovedi avevo in mano quanto chiesto. Un pò care le spedizioni ma, se la velocità conta, ne vale la pena.

Link : http://www.sistemphone.com/

Tempi eroici …

ibm_ps1_20280a

Il post  su Doom mi ha riportato alla memoria il primo oggetto programmabile su cui ho messo le mani.

  • 80386 Sx 16 MHz
  • 2mb di ram (successiavamente espansi a 2,5 )
  • 40mega di hard disk (successivamente espansi a 160)
  • Floppy 3,5″ 1,44Mb
  • Un pò di porte old-stile con tanti pin
  • DOS 4 cablato su ROM (una delle idee peggiori della storia dell’informatica)
  • Windows 3.0

Ah i bei tempi in cui per poter giocare, dovevi meritartelo, combattendo all’ultimo KB di memoria bassa. E piu il gioco era bello, e piu era difficile dargli la memoria che chiedeva.

In cui PCTools risolveva tutto. File manager, defrag e undelete in 300Kb con tanto di interfaccia grafica. A caratteri ovviamente. E per l’undelete dovevi ricordarti il primo carattere del nome del file. Perche quello comunque era perso.

Tempi in cui l’antivirus era essenziale solo se ti scambiavi i dischetti, e comunque durava un tempo indefinito senza doversi aggiornare ogni 3 ore, e non ti chiedeva soldi ogni anno.

Tempi in cui c’erano programmi che ti comprimevano il disco fisso, programmi che ti comprimevano la ram, programmi che ti cachavano il disco fisso sulla ram, programmi che spostavano la parte residente in memoria dei precedenti programmi dalla memoria bassa alla memoria alta e dovevi settarli tutti a mano.

O se dovevi installare una nuova periferica (roba cmq molto semplice, tipo una scheda audio) non c’era l’attuale plug ‘n play, e neanche il plug ‘n pray di windows 95. C’era un dischetto con i driver da installare e configurare coerentemente con i ponticelli sulla schede da chiudere per dirgli quali aree di memoria, IRQ e DMA usare.

Ah … in cosa si programmava ? In basic, in pascal e gli script di shell avevano estensione .bat ma non era un vero e proprio linguaggio . Gente più seria già allora usava il C, ma ottenere un compilatore e un manuale non era cosa facile in tempi incui la Rete in Italia semplicemente non c’era. Al massimo qualche BBS.

Htc Swift

Ne ho tra le mani uno. Non ho ho fatto un simile colpo di testa … però devo ammettere che è un bell’oggettino. Classe Sub Notebook di lusso. Meno chiaccherato dell’Asus EEE, ma più sostanzioso (Vista + Windows Mobile, 35giga di HD, prestazioni in grado di gestire decentemente il suddetto Vista).

Molto interessante la soluzione del doppio sistema operativo. Windows mobile infatti è sempre in esecuzione, pronto al bisogno come se si trattasse di un palmare. Vista invece offre la possibilità di eseguire tutti i più desiderati programmi.

Oggettivamente a cosa serve? Boh. E’ troppo piccolo per lavorarci seriamente. E’ troppo grande per stare in una tasca ed avere sempre con se. Si è leggero da portare in giro, ma un palmare lo è ancora di più. Si questo ha word ed excel. E’ vero. Ma dopo 30 minuti di utilizzo si rischia la sindrome del tunnel carpale più che dopo 24 ore di fragging consecutive.
L’unico utilizzo che riesco, a fatica ad immaginare, è quello di una persona che viaggia spesso, tipicamente con mezzi pubblici (treno ed aereo) e rigorosamente in Business Class (altrimenti non se lo potrebbe permettere) e che non ha una grossa necessità di produrre qualcosa, ma al massimo di visionare mail e documenti office.

Che dite? Ce ne sono tanti cosi ?

Ah… ora capisco.

Cmq, diminuito il prezzo e migliorata l’interfaccia (che dovrebbe essere multitouch, con accellerometri e riconoscimento vocale realmente affidabile) e ridotto il peso, potrebbe davvero essere il futuro. Tra 10 anni quindi.

Leggi tutto

Il mondo come volontà e USB (*)

Usb Drum Kit

Via ThinkGeek dedicato a Beppesan

Mouse gonfiabile

1114874226.jpg

Gli autori lo propongono come la portabilità massima unita ad una buona ergonomia/usabilità ma non sono convito che un mouse a peso quasi zero risulti davvero gradevole da usare.

Via | www.designodoubt.com

Fotocamere volanti !

E’ solo un concept ma è bellissimo, ci potreste perdere giornate a giocarci:
flying_stick2.jpg
flying_stick3.jpg

Via | Yankodesign

P.s. : Grazie a beppesan per la segnalazione

Maniaci della Wii ?

GyrationPerchè non usare lo stesso sistema di controllo per il pc?

Per la saga “Acquisti Mooolto Geek”/”Hardware 2.0” ecco Gyration GO, mouse ottico dotato di doppio giroscopio e triplo accelerometro per un utlizzo in pieno stile Nintendo Wii.

Vostro per 69$  (50€ circa)

Volendo c’è anche la tastiera coordinata, che si accorge quando la scagliate via dalla scrivania e urla terrorizzata prima di distruggersi contro il muro. No scherzo. La tastiera c’è ma non urla.

Nuovo Palmare ( mio P550 )

La gita a Roma di cui potete gustare le immagini qua sotto ha portato come conseguenza la “sparizione” tutt’altro che accidentale del mio palmare/gps mio168. Mai parole furono piu profetiche di quelle del Senatur, ovvero “Roma Ladrona”. Ah … se qualcuno avesse dei dubbi sulle mie opinioni politiche si puo leggere i post fatti durante il periodo elettorale. Li troverà particolarmente esplicativi del fatto che fondamentalmente non sono leghista.

Tornando al palmare trovandomi nell’obbligo di sostituirlo ho scelto per un mioP550 R01. Simpatico apparecchio. La connettività wi-fi è indubbiamente comoda. Il supporto bluethoot rende la comunicazione col cellulare facile e veloce (molto meglio dell’infrarosso!). Il Display è infinitamente meglio di quello del 168, piu luminoso e con trattamento anti-riflesso. Il gps è più preciso, non ha piu antenne esterne mobili, e il processore piu potente esegue il calcolo della rotta in minor tempo.
Insomma … è migliore in tutto. Ma se non fosse stato per il disguido avrei aspettato ancora un pò per il cambio.

Un nota particolare spetta al negozio, RCElettronics.it di Gorla Minore, ottimi prezzi e proprietario disponibile e preparato su quello che vende.

Pagina 1 di 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén