La maggior parte delle persone adulte non è in grado di imparare le cose leggendo…

… e non ci prova neppure.

Via Weblearning

Amara considerazione, che reputo assolutamente vera. La capacità di apprendere delle persone adulte si divide in tre livelli.

  1. Quelli che non imparano
  2. Quelli che imparano soli tramite corsi
  3. Quelli che imparano da soli (leggendo)

E non esiste (ovviamente) un corso per passare di livello.

Non sò perchè è cosi (anche se ho qualche sospetto che sia collegato alla sindrome da deficit di attenzione). Ma sò che è vero.

Dando per scontato che sia facile riconoscere una persona che non impara, una persona che non impara in autonomia è riconoscibile da sonore litigate contro oggetti tecnologici nuovi, da telefonate sistematiche dopo ogni email, da difficoltà nel comprendere il senso di testi lunghi, da insofferenza per compiti che richiedono un alto livello di attenzione prolungato per qualche ora e cosi via…

Per rientrare in argomento del blog: Io continuo a sostenere che i computer non sono per tutti. Neanche come utilizzo. E che l’usabilità è una gran cosa se è associata alla capacità di comprendere cosa c’è scritto da parte dell’utilizzatore, diversamente è solo una battaglia persa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.