Codemotion Milan 2014 – Primo giorno

Una volta tanto scrivo un post non automatizzato: il 28 e 29 novembre ho partecipato al codemotion 2014 a Milano e di seguito due righe sugli speech che ho seguito il primo giorno.

  • Become a Frontend Developer Ninja using HTML5, JavaScript and CSS3 tenuto da Marco Casario : Molto focalizzato sull’ottimizzazione prestazionale dell’html. Sono stati presentati alcuni strumenti di valutazione delle performance, sia interni al browser (Chrome in primis) che su siti esterni. Alcuni link che ho colto al volo sono presenti sul post di questa settimana. Sildes.
  • Recipes to develop a reactive and cloud-ready application using Scala and Akka tenuto da Roberto Bentivoglio : L’utilizzo di Akka come base per sistemi distribuiti per svolgere combiti complessi ma divisibili. Il framework astrae la complessita e lavorare con un core o 1000 non fa differenza ( qualcuno ha detto hadoop ?). Da ignorante di Akka e quasi ignorante di Scala ho faticato a seguire l’esposizione, ma l’impressione era di essere in buona compagnia. Slides.
  • Programming Motherfucker or how I rediscovered my hacker spirit tenuto da Ole Michaelis: La nascita e l’evoluzione di un pet-project. Le difficoltà (soprattutto per ottenere un design decente, grosso limite di molti programmato). Il pet-project è slidr.io e dovrebbe servire per condividere slide, ma al momento non è raggiungibile. Troppo successo? Comunque interessante e bello vedere come alti e bassi di progetti specie non pagati siano problemi che anche altri affrontano. Comunque rilasciate sempre! Edit: io non lo raggiungevo probabilmente per problemi di DNS. Le slides sono effettivamente li.
  • Fun with functional JavaScript tenuto da Kuba Waliński: L’amato (poco) e odiato (tanto) javascript sorprende come linguaggio pronto per la programmazione funzionale. Slides
  • Pragmatic Functional Refactoring with Java 8 tenuto da Raoul-Gabriel Urma : Introduzione alla programmazione funzionale con Java 8, con attenzione al’utilizzo dei Predicate e alle Lambda sulle collections per ottenere una maggiore leggibilità del codice e migliore riutilizzabilità. Interessante e comprensibile. Coautore di Java 8 in Action. Slides
  • Laziness, trampolines, monoids and other functional amenities: this is not your father’s Java tenuto da Mario Fusco: Quasi una seconda parte sulla programmazione funzionale con java 8, approfondimenti sul concetto di monoide (una volta che capisci i monoidi li vedi ovunque… sarà… ci credo per fiducia), laziness e trampolini. Interessante ma gli speech in inglese tenuti da italiani a italiani sono una forzatura che azzoppa la fruibilità e l’attenzione.  Coautore di Java 8 in Action. Slides.
  • La professione dello sviluppatore (3 anni dopo) Gabriele Lana : Scelta come “defaticamento” dopo la tripletta funzionale si è rivelato il talk più divertente della giornata, e quello che forse ha fatto riflettere di più. Tanti spunti, su come la professione del programmatore possa e debba migliorare, e se oggi è cosi è colpa in buona parte dei programmatori stessi. In poche parole ci vuole più consapevolezza del proprio valore e più etica in quello che si fà. E gli agenti per strappare contratti migliori. Si voglio decisamente un agente. Video del prequel (3 anni prima) . Per ora c’è solo qualche scatto e le slides, spero che l’organizzazione pubblichi il video integrale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.