Second Life … e morte fù.

A volte odio avere ragione. Altre volte, come questa, invece mi fa proprio piacere.

Era una puttanata,l’hype era eccessivo e immotivato, e ad una certa distanza del suo picco si vende come la socialità sia stato il vero bisogno della rete. Di certo non il 3D scattoso e oscenamente brutto del software in oggetto.

2life-facebook

(notare la scala logaritmica del ranking)

Le precedenti puntate su SecondLife nel blog. Anche se le mi critiche piu “accese” purtroppo sono state solo vocali. Ma qualcuno se le dovrebbe ricordare.

Continua il periodo calante di SecondLife

secondlife Non che sia felice. L’idea di base era anche buona, ma non si può passare sopra le evidenti lacune della cosa, ne perdonare l’hype generato sul nulla grazie a giornalioti consenzienti, ne condonare la politca di "dentro tutti" (Riciclaggio del denaro, Gioco d’azzardo, Sesso … manca altro?) di qualche tempo fà.

Finito l’hype, giustamente regolate alcune cose sporche … cosa ne rimane? Un mondo virtuale enorme ( 100terabyte di dati ) che dovrebbe arrivare nei nostri client tramite il doppino telefonico. Una cosa assurda. Per visitare 1 millesimo di questo mondo dovremmo scaricare 100gigabyte, 102400 megabyte, 104857600 kilobyte alla velocità massima di 1 megabit/sec (anche con connessioni superveloci non cambia molto, la velocità dei server di Linden è cmq limitata). Ovvero 12 giorni di download.

Si certo. Come no.

La notizia è che le vendite di LindenDollars è calata a soli, si fa per dire, 720.000 dollari (americani) a febbraio di quest’anno contro gli 800.000 di un anno fà. E che il CTO se ne và. E che il presidente ha annuncito che ci sarà una Second Life 2.0 ( 2*2 = 4 ? )

La realtà virtuale ha sempre affascinato tutti, e SecondLife è il progetto che sicuramente è andato più vicino a questo concetto. Purtroppo non abbastanza. L’augurio è che qualcuno (Linden o altri) riesca a fare un ulteriore passo in quella direzione.

Notizia via Downloadblog

P.S. : Giusto per rimanere in tema … alla radio sta passando "Bruci la città"

in 400 all’incontro degli avatar, un po’ di piu al concerto

Cosi in estrema sintesi spiega La Repubblica nella sua edizione online, per descrivere l’affluenza al second life pride di Montale.

Ora, mi ero ripromesso non scrivere nulla sull’argomento anche se ci sono stato (non per interesse personale ma per motivi aziendali…) ma quando ho letto questa frase non ho retto.

Svelare la propria identità è un gioco divertente. Ma incontrarsi, no, non è roba da avatar. E così, al raduno, si sono presentati solo in 400.
Da Repubblica.it

400 ?!? non eravamo in 50, contando anche gli organizzatori, i relatori, gli ospiti e le aziende.
Certo al concerto c’era piu gente. Ma al barcamp/incontro no. E le foto sotto ne sono la prove. Contate le persone della foto di centro, moltiplicate per 1.2 e avete il numero dei presenti realmente interessati a SecondLife.
Desolante anche il numero di persone interessate alle poesie erotiche … 4. Di cui due parlavano tra loro. Erano seduti li probabilmente perche era il posto piu comodo per stare seduti.

Ah … no non lavoro per una delle aziende che ha organizzato il meeting/barcamp/convegno/pride di second life.